Archivio

Archivio Febbraio 2007

Carnevale postdatato

26 Febbraio 2007 6 commenti


Non avevo fatto in tempo a festeggiare quello normale e mi sono ritrovata ieri a Poggio Mirteto, a festeggiare quello anticlericale, pieno di gente, di musica e di maschere, insieme ad una persona scomparsa e ricomparsa nella mia vita all’improvviso.
Domenica fatta di viaggi nel Pandino che ha superato contro ogni mia aspettativa tutte le salite e i curvoni della Sabina, di sorrisi imbarazzati e qualche bugia innocente per destreggiarsi tra le occhiatacce e le domande della di lui ex e delle sue amiche, di musica in ogni angolo del paese, di vino in bottigliette dell’acqua, di Ratti che suonavano, di ragazzi col ciuccio che mi abbracciavano, di minisfilate di percussionisti e omoni sui trampoli, di gruppi che cantavano DevilMan sotto una chiesa sconsacrata, di panini con la salsiccia e pizze fritte, di schiuma colorata addosso e bambini mascherati che salutavano e cantavano.
Tutto bello alla fine, anche con l’imbarazzo di trovarmi da sola dopo 3 anni con quest’omino e sopportare le occhiatacce della donna passata.
Eh vabeh, almeno ho riso parecchio…

Tagliatele la testa!

17 Febbraio 2007 6 commenti


E da ieri sono IO la padrona assoluta e incontrasta del centro di distribuzione.
Regina cattiva del regno degli audiolibri, una sorta di Regina Zabo, solo un po’ più perfida (che poi non è vero), con tanto di scettro ma senza diadema chè non mi dona…
Nell’arco di una quindicina di giorni sono passata da exvolontariadiserviziocivile a responsabile (minchia) di sto centro.
Tutto bello, tutto fico, posso pure fumà in ufficio ma…
sto da sola. Nessun collega da prendere in giro, nessun volotario/obiettore da schiavizzare e, ovviamente, nessuno con cui fare la pausa pranzo…
Ci siamo solo io, la musica ad alto volume, un portacenere sempre pieno, gli archivi altri tre metri e mezzo e le scale che sono sempre troppo traballanti.E (dimenticavo la cosa più importante) 5 cornacchie delle dimensioni di tacchini obesi che zompettano nel parco dell’istituto.
Prima o poi la troverò la vittima sacrificale, possibilmente bionda e cretina, a cui potrò dire:
“TAGLIATELE LA TESTA!”
Si accettano volontari.

5 domande improbabili + 6 considerazioni profonde e 1 foto

8 Febbraio 2007 9 commenti


Perchè i due signori sordomuti che prendono il tram con me di mattina mi guardano male se li rimango a fissare inebetita mentre parlano?

Perchè CIO la tastiera dislessica che si incanta sulla A e la E (ho fatto una fatica terribile per maiuscolare ste lettere)?

Perchè, se so che una canzone mi fa uscire le lacrime (nello specifico Handbags & Gladrags degli Stereophonics) la mando in loop per un’oretta circa?

Perchè mi ostino a fare le linguacce ai bambini se le mamme si ostinano ad incazzarsi?

Ma soprattutto perchè di notte sull’altare della patria ci sono milioni di gabbiani svolazzanti?Che ci starà mai lì su?? Se neanche stavolta ho una risposta faccio una strage volatile.

Sono diventata psicolabile (o lessicolabile, ancora non lo so).

Da una settimana sto a stretto contatto con un collega siculo e, da due giorni, rispondendo al telefono o al citofono dico “Sì, Francesca sooono”.

Nel parco del mio ufficio ci sono le cornacchie più obese di Roma. O forse sono tacchini travestiti. Indagherò e le cucinerò.

Nel 714 CIO già 5 amichetti. 5 poracci come me che alle 7 del mattino scambiano il palo della fermata dell’autobus per un cuscino e ci dormono su.

E’ umanamente impossibile che alle 10 di sera CIO sonno.

Devo smetterla di usare CIO e CIAI ma mi piacciono!

Non è che la foto l’ho scattata male come al solito. E’ che la mattina, quando mi sveglio, fuori si vede così, porcamiseria!!!

Capita

5 Febbraio 2007 6 commenti


Capita che mi ritrovo a piangere sul tram mentre leggo il libro e sono costretta a chiudere tutto per non passare per una pazza.
Ho pianto solo due volte per i libri. Ed entrambe le volte era perchè mi commuovevo. Qui invece si piange per rabbia e per tristezza e non mi fa granchè bene ma mi piace e continuo (pure perchè ? 18.50, mortacci sua e di tutte le foreste dell’amazzonia che sono rimaste intatte grazie ai miei soldi). Poi mettiamoci pure che la selezione del lettore mp3 (APerfectCircle, Stereohpnics, MartaSuiTubi, Perturbazione, Ludovico Einaudi, Damien Rice) non aiuta a farmi stampare i sorrisini e stiamo a posto.
Rientra comunque tutto nelle paturnie mensili, credo.
Una foto che in apparenza non c’entra niente e invece sì (non vi dico niente, compratevelo pure voi)
Ok,fine del post sensa senzo.